Single Blog Title

This is a single blog caption

Tabellino e Post Match, Tre Penne vs Murata

Tre Penne – Murata 6-0

Tre Penne (4-3-3)

Migani; Capicchioni, Palazzi, Fraternali, Cesarini; Gai, Gasperoni, Patregnani; Simoncelli (32’st Zafferani), Moretti, Calzolari (21’st Lazzarini)

A disp: Macaluso, Bonini, Censoni, Chierighini, Merendino

All.: Protti

Murata (4-3-3)

Bugli; Faetani (32’st Borgagni), Albani (45’pt Angelini), Fariselli, M. Casadei (21’st Tardini); Valentini, Sternini, N. Casadei; Buscarini, Innocenti, Antonioni

A disp: Protti, Felici

Arbitro: Herbert Warwick

Marcatori: 3’pt, 28’st e 31’st Moretti, 10’pt Patregnani, 37’st rig. Gasperoni, 38’st Gasperoni (TP)

Ammoniti: Cesarini (TP)

MONTECCHIO- Terza vittoria consecutiva tra campionato e coppa per la formazione campione in carica di San Marino. Prima del fischio iniziale le due squadre si stringono a centrocampo per un minuto di silenzio in memoria della scomparsa dello storico dirigente del Murata Giancarlo ‘Giùbin’ Simoncini. Nel derby di Città i ragazzi di Protti travolgono con un tennistico 6-0 i bianconeri allenati da Fabrizio Costantini; neanche il tempo di incominciare e dopo appena 2′ i biancoazzurri passano in avanti con Andrea Moretti che non sbaglia solo davanti a Bugli. I primi 10′ vengono giocati a ritmi molto alti da ambedue le formazioni, e al 10′ il Tre Penne raddoppia: corner di Simoncelli per il ‘Puma’ Luca Patregnani che insacca di testa. La ripresa è un dominio della squadra del tecnico Protti che approfittano degli errori difensivi avversari per dilagare. Al 28′ Capicchioni serve con un cross basso Moretti che prima sbaglia, poi sulla respinta del portiere avversario infila in rete. 4′ più tardi arriva anche il terzo gol di giornata per Andrea Moretti, che tocca quota 16 centri stagionali e lancia la sfida per il titolo di capocannoniere del campionato a Marco Martini e Michael Angelini, bravo a superare Bugli e concludere a porta spalancata. Le ultime due reti portano la firma del Capitano Alex Gasperoni che segna la prima doppietta in campionato: prima al 37′ trasforma un rigore concesso dall’arbitro Herbert con un tiro forte e centrale, poi un 1′ più tardi supera l’estremo difensore avversario con un pallonetto.

POST PARTITA- Al termine del match sono intervenuti ai microfoni della società Tre Penne, l’allenatore Marco Protti e l’uomo chiave della partita Andre Moretti autore di una tripletta.

Il tecnico dei biancoazzurri si è espresso così sulla novità di giornata che ha visto Mirko Palazzi giocare in difesa: “Si può considerare una mezza novità in quanto il suo vero ruolo è il difensore anche se con noi predilige la zona offensiva. L’ho inserito in quella zona del campo vista la squalifica di Andrea Rossi- prosegue- poi l’ho spostato sulla sinistra al posto di Cesarini che era in difficoltà e grazie alle sue doti tecniche, quali velocità e ottimo controllo palla al piede, ha coperto bene anche quella posizione”. 

Sulla doppietta del Capitano Alex Gasperoni aggiunge: “Sono molto contento per lui visto che si tratta dei suoi primi due centri in stagione e anche perché non è un giocatore che ha il vizio del gol”

L’ultima domanda riguarda l’aspetto tecnico della sfida dove si evidenziano i primi minuti giocati ad un’intensità molto alta, mentre poi i ritmi sono calati: “Non riuscivamo a dare l’intensità che volevamo perché gli avversari non ci pressavano, poi abbiamo preferito mantenere i ritmi frenati in vista anche del tour de force delle ultime sfide del campionato.”

Il bomber Andrea Moretti risponde alla domanda se si aspettasse o meno una tripletta anche nella sfida contro il Murata: “Ovviamente sono molto contento dei tre gol e sono felice di aver contribuito al successo della mia squadra. Non guardo i record come il titolo di capocannoniere, ma penso al bene della società e giocare al meglio ogni partita; la nostra formazione è stata costruita per vincere il campionato anche quest’anno e quindi ce la metteremo tutta per riuscire a ripeterci anche perché ora ci restano 3 gare toste per raggiungere i play-off.”

Addetto stampa

Matteo Pascucci