Single Blog Title

This is a single blog caption

Ceci: “Siamo molto amareggiati, complimenti ai ragazzi”

Il Tre Penne esce a testa alta dalla Champions League dopo aver disputato una grande prova contro il Santa Coloma.

A mente fredda c’è tempo anche per le dichiarazioni del tecnico Stefano Ceci, il quale riflette sulla prestazione dei suoi: “Credo che i nostri ragazzi abbiano disputato una grande partita considerando tutte le situazioni non lineari e tutte le piccole problematiche che abbiamo dovuto affrontare in questo periodo. Voglio fare i complimenti a tutti i ragazzi per quello che hanno dato nei 90′, sia a quelli che rimarranno con noi per la stagione sia a quelli che sono venuti per darci una mano in questa trasferta.”

La sfida è stata decisa da due episodi, per questo tutti nell’ambiente Tre Penne sono dispiaciuti: “Siamo molto amareggiati dopo la sconfitta di oggi, un’amarezza che coinvolge tutti da giocatori, staff e dirigenti perché dopo aver fatto un’ottima partita ci sentiamo privati di qualcosa.- prosegue- “La gara, infatti, è stata decisa dal rigore non concesso e dal gol preso quando un nostro giocatore aveva subito fallo nell’azione, proprio per questo rimane ancora di più l’amaro in bocca.”

I biancazzurri di Città hanno prodotto molte più occasioni degli andorrani, ma non capitalizzate al meglio: “Le condizioni dei nostri giocatori ancora non erano delle migliori e complice anche il caldo afoso, a volte abbiamo mancato di lucidità sbagliando qualcosa. Detto questo se andiamo a vedere le occasioni, penso che il Tre Penne abbia creato di più rispetto agli avversari mettendoli in difficoltà.”

Luca Ceccaroli è stato uno dei migliori e si è reso protagonista di alcune buone giocate: “Personalmente ero molto emozionato per la prima presenza in Champions League, al di là di questo i ragazzi con più esperienza internazionale nel club mi hanno aiutato a tranquillizzarmi. Abbiamo fatto tutti una grande prova, peccato per com’è andata a finire.”

Anche l’esterno sammarinese si sofferma sull’aspetto della lucidità negli ultimi metri, analizzato in precedenza da Ceci: “Abbiamo creato molte occasioni nitide rispetto ai nostri avversari; complimenti al loro portiere per aver fatto un miracolo su Nicola Gai ad inizio ripresa. Potevamo sicuramente concretizzare meglio alcune occasioni, ma abbiamo poco da rimproverarci.- prosegue- “Sin dall’inizio avevamo la sensazione di poter far bene e con il passare della gara siamo diventati consapevoli delle nostre qualità, crediamo di averli messi in difficoltà.”

Il rammarico persiste per il calcio di rigore negato ai biancazzurri, quando lo stesso Ceccaroli è entrato in area di rigore ed è stato atterrato: “L’arbitro ha sbagliato a non dare il rigore, ho cercato il fallo spostando il pallone ma successivamente il difensore mi ha colpito facendomi cadere.”

Ufficio stampa SP Tre Penne

Matteo Pascucci