Single Blog Title

This is a single blog caption

Il “derby della Funivia” al Tre Penne

2’ giornata di Campionato Sammarinese 2019/2020

Tre Penne- Libertas 1-0

Tre Penne (4-3-3)

Migani; Perrotta, Genestreti, Fraternali, Rossi; Semprini, Patregnani, Gai; Cibelli, Sorrentino, Ceccaroli

A disposizione: Lanzoni, Nanni, Nacci, Zafferani, Angelini, Chierighini

Allenatore: Claudio Bertoni

Libertas (4-3-3)

Gentilini; Mezzadri, D. Simoncini, Righi, Buda (41’st Mariotti); Berretti (8’st Mottola), Golinucci, Gaiani; Brandino (30’st Pesaresi), Graziani, Morelli

A disposizione: Zavoli, Dall’Ara, Cavalli, Giorgini

Allenatore: Marco Tognacci

Arbitro: Delvecchio

Assistenti: A. Guidi- Ercolani

4° Ufficiale: Albani

Ammoniti: 42’pt Righi (L)

Marcatori: 20’st Sorrentino

DOMAGNANO- Dopo l’ottimo debutto contro la Virtus di settimana scorsa, il Tre Penne bissa il successo di misura sulla Libertas ottenendo il massimo dei punti nelle prime due giornate.

A Domagnano va in scena il “derby della Funivia”: a partire meglio sono gli uomini di Tognacci, che dopo 4’ si rendono pericolosi con il mancino sul secondo palo di Brandino che termina di poco a lato. Anche Cibelli una decina di minuti più tardi prova a fare male con il mancino, ne viene fuori una conclusione che raschia il palo e si spegne sul fondo. L’occasione per sbloccare il match ce l’avrebbe la Libertas al 26’ con la giocata di Brandino a smarcare Graziani il quale calcia a colpo sicuro, miracolo di Migani che blocca sulla linea tra le proteste dei giocatori granata che richiedevano il gol.

Non sono da meno i biancazzurri di Città che hanno l’occasione più ghiotta del primo tempo al 41’: cross dal fondo di Gai all’indietro per Cibelli, il numero 17 colpisce d’interno destro e arriva pronta la parata in due tempi del portiere avversario. Risulta essere Enrico Cibelli l’uomo più pericoloso per il Tre Penne; l’esterno sammarinese sfrutta un disimpegno granata e tenta la conclusione con il sinistro, Gentilini ancora una volta gli dice di ‘no’ deviando in calcio d’angolo.

Nella ripresa, dopo alcuni minuti in cui la sfida rimane piuttosto bloccato, arriva al 19’ l’episodio che la sblocca: su un corner a favore del Tre Penne il direttore di gara Delvecchio vede una spinta su un giocatore e convalida il penalty, dagli undici metri si presenta Luca Sorrentino che in un primo momento calcia addosso a Gentilini poi sulla respinta è infallibile.

I cambi della Libertas non risultano efficaci e le ultime istantanee della formazione di Borgo Maggiore arrivano alla mezzora con Buda, servito da Morelli, la quale conclusione viene prontamente respinta da Migani in calcio d’angolo. Poi al 41’ Morelli caparbiamente ottiene il possesso del pallone, ma il tiro termina alto. Il Tre Penne potrebbe anche raddoppiare nel secondo dei quattro minuti di recupero concessi dal quarto uomo con il tiro del solito Enrico Cibelli dalla distanza che impiega Gentilini a distendersi per deviare. 

6 punti su 6 disponibili per i ragazzi di Ceci, ancora squalificato, e prossima sfida che li vedrà contrapposti al San Giovanni.

Foto © FSGC/PRUCCOLI

Ufficio stampa SP Tre Penne

Matteo Pascucci