shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

Single Blog Title

This is a single blog caption

Imre Badalassi resta al Tre Penne

In vista della ripresa degli allenamenti per preparare la doppia sfida di UEFA Europa Conference League, il Tre Penne comincia ad allestire la rosa per il prossimo anno. Il direttore sportivo Maurizio Di Giuli ha raggiunto l’accordo anche per il 2022-2023 con il capocannoniere dello scorso campionato Imre Badalassi, che continuerà quindi a vestire la maglia biancazzurra.

“Ho scelto di rimanere qua per la Società e per il progetto che mi è stato proposto” – debutta Badalassi circa le motivazioni che lo hanno spinto a rimanere -. “Appena arrivato la scorsa estate mi sono trovato bene con qualsiasi figura all’interno della squadra, ho trovato persone che non mi hanno mai fatto mancare nulla da tutti i punti di vista. Sono rimasto colpito dal rapporto che c’è tra giocatore e dirigenza, mai banale e ha influito molto sulla mia scelta. Per la prossima stagione vogliamo migliorarci ancora e alzare l’asticella ulteriormente, quindi cercheremo di raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo.”

24 gol in Campionato, che hanno permesso a Badalassi di vincere per la seconda stagione consecutiva il titolo di capocannoniere. Il centravanti italiano commenta così la sua stagione: “Personalmente sono contento della mia annata, ho raggiunto un traguardo che mi prefiggo a ogni stagione e per questo voglio ringraziare la mia famiglia e tutti i miei compagni che mi sono stati affianco e mi mettono in condizione di rendere al meglio. Sono già con la testa al prossimo campionato, perché la mia idea è quella di migliorarmi sempre.”

Infine Badalassi traccia un bilancio complessivo della stagione passata del Tre Penne e una considerazione sulla sfida di luglio contro i bosniaci del Tuzla City: “Abbiamo avuto una battuta d’arresto in Coppa, dove abbiamo sbagliato una partita e siamo stati eliminati. Dopo gennaio siamo stati bravi a riprendere con tutte le difficoltà legate alla pandemia e a rialzarci per centrare i nostri obiettivi. Siamo arrivati in finale, che è sempre una partita a sé dove spesso incidono gli episodi. Ci riproveremo sicuramente prossimo anno.” – prosegue -. “Mi sono informato recentemente sui nostri avversari in Conference League, sono molto fisici e fanno dell’agonismo uno dei loro tratti distintivi. Sarà sicuramente una partita difficile, ma sono già carico per la ripresa degli allenamenti e daremo il massimo per portare il nostro gioco anche fuori dai confini nazionali e disputare due partite di alto livello.”

Foto ©FSGC/Pruccoli

Ufficio stampa SP Tre Penne

Matteo Pascucci

Leave a Reply