shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

Single Blog Title

This is a single blog caption

Capitan Gai raggiunge le 200 presenze

Con i 90’ giocati contro il Fiorentino nella nona giornata di Campionato Sammarinese, Nicola Gai è entrato nella stretta cerchia dei giocatori biancazzurri a compiere le 200 presenze con la maglia del Tre Penne. 

Il centrocampista e capitano di Città ha esordito nella prima giornata di Campionato Sammarinese nel settembre 2015, andando subito a segno contro la Folgore. Il giocatore è stato omaggiato dalla Società con una maglia e una medaglia celebrativa

Negli anni Gai è diventato il metronomo e il simbolo della formazione del presidente Selva. “Sicuramente mi ha fatto molto piacere raggiungere questo traguardo con i colori biancazzurri. Ringrazio anche il presidente che, da amante delle statistiche, si è appuntato tutto della mia carriere e sinceramente nemmeno io ricordavo. Ascoltando le parole del nostro presidente è stato molto emozionante perché ho capito che qualcosa di buono l’ho fatto” ha dichiarato Gai sulle 200 presenze. 

Sono passati sette anni e due mesi dalla prima partita ufficiale giocata con il Tre Penne, squadra in cui Gai ha anche realizzato 87 gol: 64 in Campionato, 22 in Coppa Titano e 1 in UEFA Europa League. Ripensando ai gol più belli segnati con il Tre Penne, Gai afferma: “Il gol contro la Virtus di due stagioni fa è stato molto bello e importante per il piazzamento finale in classifica. Sicuramente, tra i gol che ricordo con più piacere c’è anche quello contro il Gjilani in Europa League per il blasone della competizione Cercherò di migliorare ulteriormente questi numeri perché mi sento ancora bene e sento di poter dare il mio contributo per questi colori”.

Pensando al presente il capitano del Tre Penne riflette sull’inizio di campionato dei suoi. “Abbiamo ottenuto qualche pareggio di troppo, in un paio di partite avremmo voluto fare di più. Accettiamo il risultato, consapevoli che questo ci deve essere da lezione per continuare a lavorare duro. Siamo una squadra forte, l’obiettivo è quello di poter vincere qualcosa che manca da qualche anno. Questa deve essere la mentalità di chi indossa la maglia del Tre Penne. La nuova formula del campionato costringe a essere sul pezzo costantemente e noi dobbiamo lavorare duramente per trovare la giusta quadra”. 

Dopo la sosta che ha visto impegnata la Nazionale sammarinese contro Saint Lucia torna il Campionato Sammarinese. Nella decima giornata si affronteranno Tre Penne e Libertas nel ‘derby della Funivia’. Un incontro sempre speciale per le due formazioni, con la compagine di Borgo Maggiore che negli ultimi giorni ha annunciato un cambio di rotta alla guida tecnica, affidando la panchina all’ex allenatore del Tre Fiori Floriano Sperindio. 

Il giocatore che veste la maglia numero 8 commenta: “Sappiamo di affrontare una squadra che saprà ritagliarsi il suo spazio in questa stagione, una formazione che nell’ultimo periodo non ha raccolto quanto seminato ma è sempre riuscita a tirar fuori la prestazione. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, giocare da Tre Penne e mettere in campo la miglior prestazione possibile sia a livello tecnico che mentale, perché sappiamo che facendo così possiamo far bene”. 

Ufficio stampa SP Tre Penne

Matteo Pascucci

Leave a Reply