shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

Single Blog Title

This is a single blog caption

Christofer Genestreti lascia il calcio giocato

In casa Tre Penne arriva un altro addio, quello di Christofer Genestreti che non proseguirà la sua carriera altrove ma ha scelto di appendere gli scarpini al chiodo. Arrivato nell’estate 2018, Genestreti ha collezionato 93 presenze con la maglia del club di Città tra Campionato, Coppa Titano, Supercoppa ed Europa League.

“A 38 anni ho capito che devo iniziare a dedicarmi sempre di più al lavoro, che mi impiega veramente molto tempo. Se non ho accettato la proposta del ds Di Giuli, il motivo principale è proprio questo. Lascio una grande Società e un bel gruppo, che mi ha dato tanto in questi quattro anni passati insieme e mi auguro di aver dato anche io il mio contributo alla squadra. Inoltre, voglio fare i complimenti ai nostri tifosi perché sono incredibili e un valore aggiunto per tutto il Tre Penne. – prosegue – “Sicuramente, il ricordo più bello è legato alla vittoria del campionato il primo anno: sia io sia il Tre Penne venivamo da una stagione altalenante ed è stata una grande soddisfazione vincere così. Voglio fare un grosso ‘in bocca al lupo’ a tutta la squadra per questa stagione, sperando che possa tornare a vincere perché ha tutte le carte in regola per farlo.”

La Società Polisportiva Tre Penne intende ringraziare l’uomo, prima del giocatore, per l’infinita dedizione messa in campo. Una colonna portante delle ultime annate se ne va e vogliamo augurargli il nostro ‘in bocca al lupo’ per il resto della sua vita, sapendo di avere dalla nostra un tifoso in più.

Il club di Città prosegue la sua campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione sportiva: dopo gli arrivi di Antonio Barretta e Lorenzo Dormi, il Tre Penne ufficializzerà nelle prossime settimane l’arrivo di un difensore ed è alla ricerca di un centrocampista per completare la rosa a disposizione del tecnico Stefano Ceci.

Foto ©FSGC/Pruccoli

Ufficio stampa SP Tre Penne

Matteo Pascucci

Leave a Reply